Pillole di saggezza al cioccolato

Marzo 24, 2019 0 Di Explorer Freeride

Siccome penso che l’esplorazione sia un’esperienza da fare anche su noi stessi, oggi volevo parlarvi di una situazione che spesso mi è capitata. Ho troppe “ispirazioni“ e la maggioranza delle volte, le approfondisco su internet. Internet è uno strumento che se usato alla grande ti permette veramente di trovare TUTTO! Se cercaste in maniera approfondita, potreste trovare le più svariate dispense universitarie… molto valide per i più vari corsi di laurea, medicina compresa. Quindi a questo punto chiunque voglia fare una ricerca potrebbe aver trovato l’isola del tesoro… ma poi accade qualcosa che sembra bloccarti del tutto, forse le troppe informazioni che trovi. Tale situazione, che potrebbe essere un ostacolo per i miei piani, diventa in realtà un punto a favore: è l’occasione per fermarmi un istante e fare un punto della situazione, visto che perdersi è un attimo.
Proprio per non perdersi, il nostro cervello cerca di risolvere i problemi. Spesso però le soluzioni non arrivano in tempi immediati, e allora la mente tende a fare dei giri immensi e a procrastinare… in questo caso ecco un bombardamento d’informazioni. Oppure scende in campo la “comfort zone” (che non va minimamente sottovalutata). La cosiddetta zona di comfort si aziona proprio nel momento in cui devi risolvere un problema, la cui soluzione non arriva nell’immediato, e ti illude facendoti pensare “ma che sarà mai”, e in poche parole, non risolve e non ti fa concludere nulla. Sì è proprio quella che alla fine impedisce alla maggioranza delle persone di realizzare i propri sogni! La soluzione pratica che ho adottato, per tirarmi fuori da guai, è questa: quando sono davanti ad un problema di difficile soluzione, mi fermo, prendo un breve stacco, riordino i miei pensieri… e magari provo anche a gustarmi una barretta di cioccolato! E questo mi permette di affrontare la situazione nella maniera più lucida e concentrata possibile. Quindi il mio consiglio è prendersi un momento di calma, una sorta di “pit-stop” e la soluzione al problema è servita!